© 2015-2019 Tutti i diritti riservati

webmaster contact me

  Ambra Mattioli Art Performer, Musician, Writer, Painter, Cabinetmaker Designer

  • Facebook Ambra Mattioli
  • YouTube Ambra Mattioli
  • LinkedIn Ambra Mattioli
  • Youtube Aladdin Insane
  • Facebook - Bianco Circle
Aladdin Insane David Bowie Tribute

Ebanista Designer

La differenza sostanziale che c’è tra dipingere scrivere e suonare rispetto al costruire,  è la fisicità. Una costruzione poggia su criteri strutturali  solidi. Deve rispettare funzionalità, utilità e armonia.  Quindi deve risultare proporzionata nelle linee. La maggior parte di una costruzione in legno (quella che conta di più) non si vede. E’ Il telaio, che ha la parte nascosta. Deve essere adeguato robusto e resistente alle sollecitazioni d’uso del mobile di cui è  ossatura.

Il progetto è la base indispensabile alla buona costruzione.

Il bello comincia da questa fase. Per prima cosa scelgo il tipo di legno, e solitamente acquisto una sezione di tronco con tanto di corteccia. Questo materiale grezzo subisce per legge solo una asciugatura a forno per precauzione sanitaria (tarli o muffe). Predispongo il taglio (longitudinale o la spaccamento dello spessore) presso una segheria. Poi sono io che lo squadro e lo piallo secondo il progetto e l’utilizzo specifico. Sarebbe troppo facile avere tutto bell’e pronto!

 

Quando costruisco e progetto  mobili, utilizzo il metodo a incastro e spine di legno piuttosto che affidarmi alla giunzione coi  chiodi. La colla naturale, fatta con acqua, farina e aglio, è la soluzione perfetta alla secchezza ambientale prodotta dai termosifoni, che nel tempo provoca lo scollamento dei mobili lavorati con colle viniliche.

 

Tutti gli intarsi e gli abbellimenti che danno movimento e profondità alle realizzazioni, li ottengo con i piallacci di vari colori e spessori, inseriti nelle apposite fresature che applico con le sgorbie o con la fresa elettrica, ma sempre a mano libera.

I serramenti, maniglie, cerniere che aggiungo, sono in ottone lucido o bronzato. A volte sono invecchiate, altre volte me le faccio fare da un amico fabbro che si attiene al modello che appositamente gli disegno.

 

Mi piace pensare di realizzare mobili su misura dall’aspetto non convenzionale, semplice ed essenziale per ambienti personalizzati, caldi e luminosi, con l’attenta scelta dei materiali e la progettazione di pesi, forme, dimensioni armoniche. Qui non c’è possibilità di errore e mi trovo a sorridere, quando alla fine del lavoro mi rendo conto di non avere sprecato nulla, di avere utilizzato tutti e solo i pezzi che avevo programmato e tagliato.

Le mie Realizzazioni

Armadi Etnici Vetrine e Porte

Tavoli e mobile bar

Biblioteca e studio

Camera da letto e madia

Lampade Oggettistica e mobile porta legna

Disegni di progettazione