• Ambra Mattioli

David Bowie No Plan. Una carezza per tutti noi. (IT/EN)

Aggiornato il: 30 ott 2019

Lo immagino -David Bowie- seduto alla fermata di una metro a NY, avvolto nei suoi pensieri, immagini, suoni, vibrazioni. Lui che amava la solitudine allo stesso modo della vita; perché i grandi all'apparenza sembrano essere soli, perché noi non riusciamo a scorgere la loro sfavillante ricchezza interiore. Però qui è l'uomo che mi commuove e questo vuole essere la mia carezza per te... miss you.

David Bowie il suo No Plan l’ha cantato in “quinta”; la sua voce è praticamente quella del controcanto. Ho sempre sentito No Plan da interpretare in altro modo e ho pensato allora di aggiungere la mia voce in "tonica" alla sua. Ci siamo invertiti i ruoli. Lui ha cantato in quinta come avrebbe fatto un bravo corista e io ho aggiunto la tonica a quello che immagino avrebbe desiderato lui.


Una curiosità su No Plan di David Bowie Ho pensato lungamente al motivo per cui David abbia cantato quasi ossessivamente quel riff di note presente in ogni strofa di No Plan, cioè quel “La - Fa# - Fa - Mi - Fa”, che si sovrappongono (per intenderci) alla frase “Here - am - I - nowhere - now?” come anche a tutte le altre che seguono nel testo. Soprattutto mi chiedevo perché mai, dato che aveva abbassato da lungo tempo le tonalità delle sue canzoni, l'avesse cantata in "quinta" e più alta, piuttosto che in "tonica"? Be’, quello che sto per dirvi vi sorprenderà e non poco. David nel suo privato era un solitario e anche un assiduo ascoltatore e credo che nel suo vagabondare per New York, abbia aspettato la metro in chissà quante volte e a quante fermate... Perché è proprio di questo che sto parlando. Quella sequenza di note è per l'appunto il rumore dell'avvio di ogni carrozza della metro di New York, “La - Fa# - Fa - Mi - Fa”. Stupefacente!


© Ambra Mattioli.


- - - - - - - - - - E N - - - - - - - - - -


No Plan. A caress for all of us.

I imagine him -David Bowie- sitting at a subway stop in NY, wrapped in his thoughts, images, sounds, vibrations. He who loved solitude in the same way as life. The great appearances seem to be alone, because we cannot see their sparkling inner riches. However, here is the man who moves me, and this wants to be my caress for you ... miss you.


David Bowie sang his "No Plan" in the fifth note after the tonic; his voice is practically that of the countermelody. Vice versa, I have always musically heard "No Plan" as being interpreted in another way and I thought then to add my voice to his. In my recording, we have reversed the roles. He sings "in fifth" as a good chorister singer would have done, and I added the "tonic", as I imagine he would have liked.


Just a curiosity about David Bowie's No Plan.

I thought for a long time about why David had almost obsessively sung that note riff in every strophe of No Plan, that is, the "A - F# - F - E - F", which overlap (to be clear) with the phrase "Here - am - I - nowhere - now?" as well as all the others that follow in the text of the song. Above all, since he had long since lowered the tones of his songs, I wondered why he had sung it "in fifth" and higher, rather than "in tonic"? Well, what I am about to tell you will surprise you and not a little. David in his private life was a loner and a regular listener and I believe that in his wandering around New York, he waited for the subway so many times at so many stops ... And that is what I am talking about exactly. That sequence of notes is precisely the noise of the start of each New York subway carriage: "A - F# - F - E - F". Amazing!


© Ambra Mattioli.



0 visualizzazioni

   © 2015-2020 Tutti i diritti riservati

webmaster contact me

  Ambra Mattioli Art Performer, Musician, Writer, Painter, Cabinetmaker Designer

  • Facebook Ambra Mattioli
  • YouTube Ambra Mattioli
  • LinkedIn Ambra Mattioli
  • Youtube Aladdin Insane
  • Facebook - Bianco Circle
Aladdin Insane David Bowie Tribute